Emma Lacroix

Soubrette (anche detta allora “stella eccentrica”) del teatro di varietà dell’inizio del Novecento. Detta anche “Tutta bionda”.

“Finalmente anche il San Martino ebbe una stella: Emma Lacroix. Una veneziana bellissima, con una corte intorno di non meno di 25 persone. Una folla di pretendenti. Più tardi un tenore di grido doveva tentare il suicidio per lei, altri ridursi al lumicino”.*

Note:
*  Rodolfo De Angelis, Caffè-concerto. Memorie d’un canzonettista, Edizioni S.A.C.S.E. Milano, 1940