Teatro Folies Bergères

Si trovava in via dei Castellani, accanto alla Loggia del Grano.

Nato come Teatro delle Logge nel 1865 circa, fu trasformato nel Teatro Folies Bergères nel 1910, per poi diventare, qualche decennio dopo il Cinema Capitol.

Nel 1922 la la compagnia Nuovo Teatro Futurista di Rodolfo De Angelis vi tiene la rappresentazione di una sintesi futurista: la serata si conclude con una irruzione di una squadra fascista, che pare abbia avuto un grande peso nella scelta di Rodolfo di ritirarsi definitivamente dal palcoscenico.

Alfredo Polacci ricorda di averci visto nel 1921 Totò.