Compagnia Ferravilla-Sbodio-Giraud

Nella sua autobiografia, Edoardo Ferravilla ricorda che nella quaresima del 1876 si forma la compagnia Ferravilla-Sbodio-Giraud.
Questi tre attori e molti altri loro colleghi aveva appena lasciato la compagnia del Teatro Milanese del Righetti, a causa di differenze di vedute in materia di scelte di programmazione e per insoddisfazione sul piano economico.
Come amministratore viene nominato il Telamoni, mentre lo stesso Ferravilla assume l’incarico di direttore artistico.

I primi spettacoli vanno in scena al Teatro Cressoni di Como, poi vi sono delle teniture al Teatro Fossati e alla Commenda di Milano.
In seguito la compagnia si avventura verso il centro Italia con teniture al Teatro Baracchini di Roma e al Teatro Frascione di Napoli.